Single Blog Title

This is a single blog caption

Tathiana Garbin: sport ed entusiasmo ,un perfetto binomio per crescere

Per salutare la nascita del nostro nuovo sito abbiamo avuto il grande piacere di intervistare Tathiana Garbin , attuale Capitano della squadra femminile Italiana della Fed Cup.

 

Come si è avvicinata al tennis e se ha praticato anche altri sport?

Mi sono avvicinata a questo sport grazie ai miei genitori grandissimi appassionati di tennis, entrambi ancora giocano nonostante la non più giovanissima età 78 mamma 81 papà, è proprio vero che lo sport non ha età.

Da una ricerca il 20% delle ragazze tra i 13 ed i 20 anni continuano a fare attività sportiva e ben l’80% lo abbandona, cosa ne pensa della difficoltà di avvicinare le giovani ragazze allo sport e quale consiglio darebbe ai genitori per seguire la crescita di una figlia nello sport?

 

Penso che questa sia una problematica sociale, dobbiamo insegnare ai ragazzi la perseveranza e la determinazione.

Nella nostra società è  sovrastimato il mito del “Talento”, inteso come dono fisso e quindi immutabile.

Io credo che  sia fondamentale  far comprendere ai più giovani che solo attraverso l’impegno e il  duro lavoro si possono ottenere grandi risultati .

Sono anche convinta che attraverso la disciplina sportiva si possa allenare la forza di volontà e l’impegno personale , fattori che permettono di migliorarsi come individui e non soltanto come sportivi .

 

Quale pensa possa essere il suo contributo da capitano della squadra azzurra di Fed Cup?

 

Sono perfettamente consapevole del mio difficile ruolo dopo un passato così importante.

Ora però è importante che le giovani ragazze possano avere un ruolo da protagoniste in uno scenario rilavante quale è  La Fed Cup.

 

Ha avuto modo di praticare o di conoscere il Futsal e se si che opinione si è fatta di questo sport?

 

Mi sono sempre divertita a giocare a calcetto, e me la cavo abbastanza bene , il futsal mi diverte molto perché è uno sport molto spettacolare ed avvincente .

 

Cosa le manca maggiormente dello sport giocato?

Nella mia carriera ho avuto molte gioie e grazie ha questo sport posso dire di essere crescita molto come persona.

Ora mi diverto molto a  rivivere questo percorso attraverso le vittorie delle  ragazze italiane .

 

Come si spiega i continui successi delle donne nei grandi eventi? Ultimo in ordine cronologico le Olimpiadi invernali e secondo il suo parere le donne sportive hanno più spirito di sacrificio rispetto agli uomini?

 

Da poco ho letto un’articolo che faceva riferimento alla disparità ed al grande divario  salariale che c’è in Italia tra uomo e donna . Diciamo che le donne che riescono ad avere successo nel nostro paese  hanno decisamente allenato la resilienza, proprio per la continua difficoltà che incontrano ad emergere in un ambiente forse ancora radicato a vecchi preconcetti imparano ad non scoraggiarsi ed affrontare con grande determinazione i problemi che incontrano forgiando un carattere forte e tenace .

 

Si è accorciato il gap tra uomini e donne nello sport? Ad esempio la campionessa di sci Lindsey Vonn si è dichiarata pronta a sfidare i colleghi uomini.

Non vedo differenze per  quando riguarda l’impegno e la professionalità che uomini e donne impiegano nello sport.

È evidente però  che la prestanza fisica possa essere determinante negli sport professionistici.

Non credo sia giusto per questo fare dei paragoni  , anche se amo ricordare la sfida di Billy j. King contro Bobby Riggs.

 

Dopo la straordinaria vittoria della Spagna di Febbraio per 3a2 con l’ultimo punto ottenuto da una giovane atleta alla prima esperienza in Fed Cup Deborah Chiesa, il 21 e 22 aprile l’Italia del tennis femminile giocherà ancora in casa contro il Belgio una sfida che vale la promozione nel World Group, come si affrontano queste importanti gare dovendo schierare giovani ed inesperte ma splendide atlete?

 

Credo che dare la possibilità a queste giovani atlete di confrontarsi con atlete , sulla carta , più forti  sia indispensabile per migliorarsi e crescere .

Siamo una squadra giovane ma piena di entusiasmo. Parola che amo particolarmente perché è una parola che deriva dal greco e significa letteralmente avere Dio dentro.

E questo mi sembra abbastanza indicativo per definirci.